Restauro di un podere Toscano  

IL LUOGO
Podere Querciatello é situato a 370 m d'altitudine sul lato ovest del monte della Rocca di Sillana. La Rocca stessa é una fortezza di epoca rinascimentale, situata in cima alla montagna e dista circa 300 metri dal podere. Il podere occupa una posizione splendida ai confini di una foresta di pino e quercia che ricopre la parte superiore della montagna. Offre un panorama a 180° del Val di Cecina, dei campi coltivati, la foresta e i paesi di Pomarance e Volterra. Un stradina comunale, poco trafficata (5-10 veicoli/giorno), passa accanto al podere.

Il podere fa parte di un gruppetto di 4 case e una cappella, pero le altre case non sono abitati. A circa 1 km si trova la più vicina abitazione; la fattoria di Lanciaia.Il borgo di San Dalmazio con bar, ristoranti e alimentari e ambulatorio si trova a 4 km. Il paese più vicino, Pomarance a 12 km, offre tutte le comodità incluso una scelta di negozi, supermercato, ristoranti ecc. Città d'arte e interesse turistico nella zona sono: Volterra (20 km) con il un teatro e porte di epoca romana e centro medioevale; San Geminiano è i suoi torri famosi (48 km), Siena (50 km) e Firenze (85 km).

LA STORIA
Il podere é stato costruito intorno alle 1860 per lavoratori agricoli. Faceva parte di una vasta proprietà che includeva anche la cascina di Lanciaia. L'intero piano terra del podere, assieme agli annessi, erano destinati all'attività agricola. Solo il primo piano era abitato, occupato a un certo punto nella sua storia da quattro famiglie.

LA FATTORIA (origine)
Il podere copre 670 m2 su due piani. Il piano terra consisteva in 4 stalle, un annesso per attrezzi agricoli, una cucina e 2 ripostigli. Il primo piano consisteva in 7 camere, un bagno e un largo corridoio. Una scalinata interna collegava i due piani. Accanto al fabbricato principale, c'é un'altro annesso di 30 m2 che veniva usato come stia per galline e pigioni e come porcile. C'é inoltre una grotta/cantina nel quale si conservava il concime (animale).

IL RUDERE (come l'abbiamo trovato nel 2004)
Quando ho abbiamo scoperto, il podere era stato abbandonato per circa 40 anni e la natura lo stava rapidamente rivendicando. Durante questo periodo di abbandono, era diventato una fonte di materiali edili per le persone del luogo e di conseguenza aveva perso un quarto del tetto e l'intero solaio del primo piano. Quello che rimaneva del tetto era in cattive condizioni. Dove mancava il tetto, nelle stalle del piano terra penetrava acqua e sole in abbondanza e alberi, arbusti ed erbe crescevano da anni. Tutto il piano terra era ricoperto da ½ metro di detriti e rifiuti. Le mura esterne, rimaste sane, sono composte da tre colori; una pietra calcare dorata, una pietra vulcanica nera e mattoni rossi intorno alle porte e finestre. Il fabbricato era parzialmente coperto di vini, edera ed arbusti che crescevano sulle mura.

IL PODERE (come pianificato)
Il podere misura 670 m2 su due piani. Il piano terra consisterà in un grande salone (doppia altezza - affiancato da un balcone interno al altezza del primo piano), una sala da pranzo, grande cucina, ingresso, ripostiglio, stanza caldaia, una sala "banchetti" di 110m2, una camera da letto doppia con bagno abilitata per sedia a rotelle e infine un gabinetto per ospiti. Il primo piano avrà una zona lettura/studio, 6 camere doppie e 5 bagni. I piani saranno collegati da 2 scalinate interne. Sia il salone grande che la sala banchetti avranno camini per focolari.

Nel giardino, accanto al fabbricato principale, c'é un annesso di 30 m2 che sarà trasformato in bagno, sauna e ripostiglio per giardinaggio, al piano terra. Sopra ci sarà una loggia panoramica per cenare all'aria aperta. La grotta probabilmente diventerà una cantina per vino e formaggi.

TERRENO
Il terreno di circa 4000m2 conterà prati, aiuole, alberi da frutta, cipressi e querce. Accanto al fabbricato ci sarà una piscina di 11 x 6 m2 e una tettoia di 30 m2 per rilassarsi all'ombra. Un'altra tettoia coprirà una zona parcheggio per 3 automobili.